Interessante il centro storico, racchiuso entro le esagonali Mura medicee, con il Duomo romanico-gotico, che conserva numerose opere d’arte, tra cui la venerata Madonna delle Grazie di Matteo di Giovanni e due splendide vetrate rinascimentali, il monumento più interessante della città.Iniziato nel 1190 ha visto, però, numerosi rimaneggiamenti e restauri che gli hanno tolto parte del primitivo splendore.Interessanti anche il trecentesco convento di S. Francesco con il pregevole Crocifisso attribuito a Duccio di Buoninsegna ed il Cassero senese, inglobato nella ben conservata cinta cinquecentesca delle Mura Medicee che, esaurita la loro funzione difensiva, assolvono oggi al ruolo di “verde passeggiata” Meritano una visita anche il Museo Archeologico e d’Arte della Maremma ed il Museo d’Arte Sacra della Diocesi di Grosseto.

La Maremma, alla ricerca delle sue tradizioni, tra le altre cose, ha valorizzato l’antica cerimonia della “Merca”, la marchiatura del bestiame giovane (buoi e cavalli)necessaria per poter inserire gli animali nella mandria.

La Merca si può rivivere ad Alberese il primo di Maggio, all’interno del Parco dell’Uccellina; il 15 di Agosto, invece, si può assistere al rodeo dei Butteri Maremmani.