Situata lungo la strada Siena-Grosseto, pochi km a nord di Grosseto, la collina di Roselle racchiude i più importanti resti etrusco – romani della Toscana.

Il fiume Ombrone caratterizzava l’idromorfologia di quest’area, nell’antichità i fiumi erano fondamentali linee di comunicazione, e l’Ombrone probabilmente era allora navigabile per un lungo tratto, inoltre nel passato la piana dove adesso è Grosseto non esisteva e al suo posto era un braccio di mare che lentamente andava formando un lago, il Lago Prile.

L’esistenza della laguna condizionò positivamente le città che, nel periodo etrusco, si affacciavano sulle sponde del lago: Roselle e Vetulonia.